lunedì 26 gennaio 2015

81enne vive senza acqua, luce e gas: “Nemmeno in guerra ho sofferto tanto”



Un’anziana signora di Marghera chiede aiuto. Rita ha 81 anni, e per colpa della crisi la sua vita è “peggio che ai tempi della guerra, non ho mai sofferto così”. L’appartamento in cui vive versa in pessime condizioni. Il gas è staccato da cinque mesi. L’elettricità permette solo di accendere due lampadine, altro che stufe. E dai rubinetti esce solo qualche goccia d’acqua. Come se non bastasse tutto questo, Rita è stata colpita alcuni anni fa da un ictus, e vivere in un ambiente del genere per lei può essere molto pericoloso.

“Cinque mesi fa – racconta la donna – mi hanno staccato il gas perché non sono riuscita a pagare una bolletta di 1500 euro. Non è ammesso che una donna alla mia età debba vivere in queste condizioni”. L’anziana ha scritto una lettera al Gazzettino per raccontare la sua situazione. “La realtà, entrando nel suo appartamento, supera ogni immaginazione” scrive il quotidiano.

Scatoloni ingombrano il corridoio: «Li ho preparati cinque anni fa quando sembrava confermato il trasferimento in un altro appartamento. Poi – ricorda – non se ne è fatto nulla e sono rimasti lì». Lo scarico dei lavandini di casa non funziona più. Solo uno nel bagno scorre a malapena, in cui neppure il water riesce a svolgere la sua funzione.
today.it