sabato 3 settembre 2016

Charlie Hebdo rincara la dose: "La mafia fa le vostre case"

Il settimanale satirico ancora contro il nostro Paese. Ma l'ambasciata francese prende le distanze



A vedere l'ultima vignetta di Charlie Hebdo, verrebbe da dire che la toppa è peggio del buco. Per cercare di placare gli animi dopo la diffusione dell'immagine che si burlava dei nostri connazionali morti ad Amatrice, il settimanale satirico francese ha deciso di pubblicare una nuova vignetta raffigurante un terremotato sotto le macerie che dice: "Italiani, non è stato Charlie Hebdo a costruire le vostre case, è stata la mafia".
Un giudizio approssimativo che offende non solo le vittime ma tutti gli italiani.
Nel pomeriggio, l'ambasciata di Francia in Italia ha precisato che la vignetta sul terremoto pubblicata da Charlie Hebdo "non rappresenta assolutamente la posizione della Francia" e che il Paese "è vicino all'Italia in questa difficile prova". Il sisma che ha colpito il centro Italia lo scorso 24 agosto, si legge nel comunicato dell'ambasciata di Palazzo Farnese, "è una tragedia immensa". "La Francia - prosegue la nota - ha porto le sue più sentite condoglianze alle autorità e al popolo italiano e ha proposto il suo aiuto. A tale fine, la nostra ambasciata è a disposizione delle autorità italiane". "Trattandosi delle caricature della stampa - spiega l'ambasciata riferendosi direttamente alla polemica suscitata dalla vignetta del giornale satirico -, le opinioni espresse dai giornalisti sono libere. Il disegno pubblicato da Charlie Hebdo non rappresenta assolutamente la posizione della Francia".

fonte