giovedì 12 novembre 2015

“Al mio paese le donne sono schiave”, tunisino prende per il collo un controllore donna




Tunisino senza biglietto mostra il grado elevato dell’arricchimento culturale islamico
Un brutto episodio di violenza e sessismo: a Senigallia, in provincia di Ancona, un trentottenne tunisino ha aggredito il controllore del treno regionale su cui stava viaggiando perché gli aveva chiesto di esibire il biglietto pur essendo donna.
bergoglioL’episodio è avvenuto sul convoglio in viaggio da Ravenna ad Ancona venerdì intorno alle 16.30 proprio alla stazione di Senigallia. Il controllore donna di Fs si è avvicinata al viaggiatore chiedendogli il titolo di viaggio ma quello l’ha aggredita prendendola per il collo e costringendola a farsi ricoverare al pronto soccorso. Quindi si è dato alla fuga, ma è stato arrestato dalle forze dell’ordine nel tardo pomeriggio di ieri.
Il Corriere Adriatico è anche in grado di riportare le parole dell’uomo, che avrebbe rivolto al controllore anche alcune ingiurie a sfondo sessista: “Cosa vuoi? Il biglietto? Non ti do proprio niente. Sei una donna. Nel mio Paese le donne sono schiave.” Ora l’uomo è stato denunciato dalla Polizia Ferroviaria.  il giornale