martedì 6 ottobre 2015

MAROCCHINO SPACCIA DAVANTI AD UNA SCUOLA, VIENE LINCIATO DAI GENITORI




SCENE DA FAR WEST DAVANTI AD UNA SCUOLA PUBBLICA, SPACCIATORE CON FRATTURE ALLE COSTOLE E AD UNA GAMBA OLTRE DIVERSI TRAUMI, SALVATO DALLE FORZE DELL’ORDINE

PONTE CAPRANICO: Davanti alle scuole medie del capoluogo, un 24enne di origini marocchine, spaccia sostanze stupefacenti. I suoi clienti spesso sono proprio i ragazzini della scuola.

Numerose sono state le segnalazioni del comitato genitori, senza ottenere alcun risultato, fino ad oggi, quando il magrebino è stato colto sul fatto da un genitore, stava passando della marijuana o hashish ad un giovane studente. Il genitore è corso in direzione dei due, spintonando il nordafricano e facendogli cadere quanto nelle sue mani.

Il 24enne si è subito ribellato e ne è nata una piccola colluttazione, fatto sta che tutto il movimento ha attirato l’attenzione dei numerosi genitori che si trovavano ancora nelle adiacenze della scuola. Quasi come una scena degna di un film, tutti sono accorsi in direzione dei due, con urla e insulti allo spacciatore. La folla si è accalcata sul marocchino, chi con sputi pugni e calci.

Solo l’arrivo delle forze dell’ordine ha riportato tutto alla calma e salvato dal pubblico linciaggio lo spacciatore che comunque è dovuto ricorrere alle cure dei sanitari del locale nosocomio. Per lui una prognosi di 30 giorni per qualche frattura e ferite in svariate parti del corpo. Sull’accaduto sono ancora in corso le indagini per scoprire gli aggressori che sicuramente saranno, se identificati, denunciati dalle autorità.

Marzia Stefanini


fonte