domenica 1 marzo 2015

Milano, studentessa stuprata, arrestato un rumeno, Lui: ”Tanto in Italia esco subito”


Doveva essere un sogno, ma si è trasformato in un incubo l’Erasmus a Milano per una giovane ragazza 23enne della Polonia.

 

Alla fine di una serata tra amici, mentre tornava a casa a piedi, è stata avvicinata da due senzatetto rumeni di vent’anni, entrambi pregiudicati per rapina, che l’hanno aggredita, picchiata e violentata.
Dopo lo stupro, la ragazza, con i vestiti strappati e il volto tumefatto dalle percosse subite, si è recata dai carabinieri per denunciare l’accaduto.

Così, scattate le indagini i militari sono riusciti a rintracciare e identificare i due grazie alle immagini delle telecamere di sicurezza.

Al momento, però, solo uno dei responsabili è stato arrestato, mentre il complice si ritiene che abbia già abbandonato l’Italia per far ritorno in patria.

Da quanto è emerso, sembra che il ragazzo abbia dichiarato, nel corso dell’interrogatorio di convalida del fermo, di sentirsi tranquillo, “tanto qui in Italia esco subito”.