mercoledì 1 ottobre 2014

Tiziano Treu il più ricco dichiara mezzo milione

di Giorgio Cecchetti
Tiziano Treu in vetta, con 500 mila euro e qualche spicciolo, e Rodolfo Viola a fondo valle, con “solo”, 111.458 euro. E’ la classifica dei redditi del 2011 dei parlamentari veneziani che, mediamente, superano i 100 mila euro e stanno al di sotto del 200 mila, fatta eccezione per Renato Brunetta del Pdl (che ha dichiarato 262.2562 euro) e per il senatore del Pd che ha superato il mezzo milione di euro.

Redditi che, nella graduatoria nazionale, si collocano decisamente più verso il basso che non verso l’alto dove troneggia il super reddito di Silvio Berlusconi, Paperone del Parlamento italiano.

Tra i senatori veneziani eletti a Palazzo Madama colui che ha segnalato il reddito più alto è Paolo Bonazza Buora del Pdl che nel 2011 ha dichiarato 165 mila euro. Gli sta dietro di poche migliaia di euro un altro senatore del Pd, Marco Stradiotto, con 150.252 euro, tallonato da Felice Casson – sempre del Pd – la cui denuncia dei redditi per il 2011 è stata di 133.348 euro.

Sopra i 100 mila – 119.442 - per l’esattezza la dichiarazione del ministro all’Ambiente Corrado Clini.
Più o meno quanto dichiarato dai deputati veneziani del Pd i cui redditi per il 2011 mediamente superano di poco i 100 mila euro. Al fisco Rodolfo Viola ha dichiarato infatti 111.458 euro, poco meno di Andrea Martella che è arrivato a superare di pochi euro i 120 mila.

Poco più di 119 mila euro quelli dichiarati onvece da Delia Murer mentre Pier Paolo Baretta nel suo modello esattoriale è di poco sopra i 122 mila euro.

Redditi simili per i deputati dell’altra metà del Parlamento. Corrado Callegari della Lega ha dichiarato al fisco 123 mila euro, superato di qualche migliaio di euro da Massimo Donadi del Gruppo Misto che ha dichiarato nel 2011 circa 142 mila euro. L’altro leghista eletto in Parlamento, Gianluca Forcolin, ha invece dichiarato 136.765.

fonte