venerdì 3 ottobre 2014

Isis, decapitato l’ostaggio inglese Alan Henning


4 ottobre Un’altra decapitazione. Ancora orrore firmato Isis. L’ostaggio britannico Alan Henning sarebbe stato decapitato. I miliziani dello Stat- o Islamico hanno pubblicato in rete un video nel quale viene mostrata quella che sarebbe l’uccisione del 47enne che era stato rapito in Siria nove mesi fa. L’annuncio della sua decapitazione sarebbe arrivato ancora una volta con un video diretto alla Gran Bretagna come ritorsione per l’appoggio alle operazioni anti-Isis degli Stati Uniti e dell’occidente.

La clip e la prossima vittima – Il filmato – la cui autenticità non è stata ancora verificata – mostra un combattente del gruppo che decapita l’ostaggio con la setessa dinamica delle precedenti esecuzioni. Anche stavolta, alla fine del video il militante minaccia un altro ostaggio: si tratterebbe di Peter Kassig, ex ranger dell’esercito statunitense in missione nel 2007 in Iraq.



fonte