sabato 11 ottobre 2014

Immigrazione: parte un’operazione contro i trafficanti, la Kyenge chiede chiarimenti





11 ottobre – Sta per partire un’operazione poco conosciuta, coordinata dalla Direzione Centrale per l’Immigrazione e la Polizia di Frontiera del ministero dell’Interno italiano,  in collaborazione con Frontex, chiamata  Mos Maiorum.

Si tratta di un’operazione transnazionale che si prefigge di indebolire i gruppi criminali che facilitano l’immigrazione irregolare verso l’UE e di raccogliere informazioni sull’evoluzione delle rotte dei migranti e dei modus operandi usati dalle reti dei trafficanti, compresi i movimenti secondari dei migranti ovvero i trasferimenti da un paese all’altro dell’area Schengen.

Non si ha una stima precisa dei costi, perché ogni Stato membro coprirà le proprie spese di partecipazione.

Ma che succede? Che incredibilmente quattro eurodeputate Pd sembrano entrare nel panico e chiedono al Consiglio europeo di chiarire circa lo svolgimento di ‘Mos Maiorum’, l’operazione congiunta di polizia che avrà luogo dal 13 al 26 ottobre prossimi.

Costa, Kyenge, Schlein e Toia chiedono che il Parlamento Europeo riceva informazioni sulle procedure dell’operazione, con riferimento particolare alle modalità previste d’impiego delle banche dati Schengen e alle tutele assicurate ai diritti fondamentali dei cittadini di Paesi Terzi coinvolti. Anche sul ruolo dell’agenzia Frontex nell’operazione, le europarlamentari Pd chiedono che il Parlamento Europeo venga informato: “anche in quanto autorità di bilancio”. Infine, nel testo si chiede che il Parlamento venga informato dei risultati dell’operazione.



fonte