martedì 28 ottobre 2014

Il giudice lo libera, marocchino torna a rubare nello stesso posto mezz’ora dopo


28 ottobre VERONA – Mezz’ora dopo essere uscito dal Tribunale di Verona, dove il giudice aveva convalidato il suo arresto, un marocchino di 33 anni è stato riammanettato dai carabinieri per aver rubato nello stesso negozio che aveva preso di mira due giorni prima.

L’immigrato era stato arrestato sabato dai carabinieri della compagnia di Verona per furto aggravato di profumi. Questa mattina si è presentato davanti al giudice, Monica Sarti, per la convalida dell’arresto. Il giudice, dopo aver convalidato l’attività svolta dai militari dell’Arma, nel concedergli i termini a difesa, lo aveva sottoposto all’obbligo di presentazione quotidiana alla polizia giudiziaria, in attesa dell’udienza fissata per il 12 marzo 2015.

Nessuno però avrebbe potuto immaginare che il marocchino sarebbe stato nuovamente ammanettato per aver rubato ancora i profumi nello stesso negozio di due giorni prima. Così l’uomo domani si presenterà nuovamente davanti al giudice per rispondere nuovamente di furto aggravato.

 ilgazzettino.it/NORDEST/VERONA