martedì 9 settembre 2014

Milano: il Pd chiede un ambulatorio medico per i profughi nella Stazione



9 set. – Il Consiglio regionale della Lombardia ha bocciato una mozione, presentata da Pd e Patto civico, che chiedeva “l’apertura” presso la Stazione centrale di Milano di un “ambulatorio medico per i profughi siriani in transito”. A votare contro il provvedimento e’ stata la maggioranza di centrodestra.

In particolare la mozione chiedeva l’apertura in Stazione Centrale di un ambulatorio medico “gestito dalla Asl di Milano” che garantisse “le prestazioni sanitarie di primo intervento necessarie ai profughi siriani in transito, anche a tutela della salute collettiva”.

Il consigliere Ncd, Stefano Carugo, ha spiegato cosi’ le ragioni del no del suo partito: “Con questa mozione il Partito democratico sembra piu’ interessato a fomentare la polemica tra il Comune di Milano e la Regione sulla gestione dell’immigrazione che a rispondere ai concreti bisogni di queste persone e famiglie”.

Da parte sua, il consigliere leghista Jari Colla ha sottolineato che “con questa mozione il Pd ha dimostrato una volta in piu’ che di interessarsi unicamente agli immigrati e non ai lombardi, anche quando cio’ non e’ necessario”. (AGI)