venerdì 8 giugno 2018

Salvini all’attacco delle Coop: «Con me i 35 euro al giorno ve li scordate»



Matteo Salvini promette di “tagliare” i finanziamenti che lo Stato assicura alle Coop per l’ospitalità dei richiedenti asilo. Le cifre sono astronomiche: ogni anno gli italiani sborsano 5 miliardi di tasse per i profughi giunti sulle coste italiane. Fiumi di denaro finiscono nei bilanci di coop, Srl e onlus che hanno fatto dell’accoglienza un business. Un sistema che Salvini ha sempre promesso di voler combattere.

Salvini: «Dividere i clandestini dai veri rifugiati»

Ieri da Fiumicino, come riporta il Giornale, il neo inquilino del Viminale ha spiegato cosa proverà a fare nei primi mesi di governo. L’obiettivo è dividere tra clandestini e “veri rifugiati”. Con l’aspirazione di ridurre le spese per l’accoglienza e dare un «futuro di speranza nel loro Paese a quelli che invece oggi salgono sui barconi e muoiono nel Mediterraneo». Ma la novità nella road map del ministro dell’Interno riguarda le Coop. «Faremo un esperimento – ha spiegato il leghista – alle cooperative invece di dare 35 euro al giorno, gliene daremo un po’ di meno, e vedremo che ci sarà un bel po’ di generosità in meno, perché c’è molte gente che accoglie per guadagnare, non perché glielo dice il buon Dio…».
 
k