lunedì 26 ottobre 2015

"Vi dichiaro moglie, moglie e moglie...". In Brasile il primo matrimonio lesbo a tre




RIO DE JANEIRO - "Vi dichiaro moglie, moglie e moglie...". Dovrebbe essere andata più o meno così a Rio de Janeiro in Brasile, dove si è svolto il primo matrimonio lesbo a tre. 
 
Il paese sudamericano aprirebbe dunque al particolare tipo di poligamia, un matrimonio civile fra tre donne: un'imprenditrice di 32 anni, una dentista della stessa età e una dirigente amministrativa di 34.  Fernanda de Freitas Leitao, il notaio che ha celebrato le nozze, ha spiegato che il principio giuridico è lo stesso su cui si basa la decisione del 2011 del Supremo Tribunale Federale, che ha riconosciuto legalmente le coppie omosessuali.  Tuttavia, va specificato che il Brasile non sdogana la poligamia in senso stretto, ovvero la possibilità di sposarsi con più persone. "Il caso del trinagolo è differente - spiega Rodrigo Pereira, il presidente dell’Istituto brasiliano di diritto familiare -. Queste tre donne formano una famiglia. È differente dalle cosiddette famiglie simultanee, composte da coppie omosessuali o eterosessuali che però hanno anche altre famiglie. Qui invece si tratta di persone che vivono sotto lo stesso tetto e noi le chiamiamo quindi famiglie poliaffettive".  Il prossimo passo delle tre mogli sarebbe un figlio tramite fecondazione assistita. E pare che le donne lotteranno affinché il bimbo porti il cognome di tutte e tre.

fonte