giovedì 8 ottobre 2015

MOLESTA 13ENNE, LO ZIO, LO MASSACRA. ARRESTATO LO ZIO!



ENNESIMO EPISODIO DI MOLESTIE SESSUALI AI DANNI DI MINORI, INTERVIENE LO ZIO PATERNO CHE CON UN AMICO MANDANO ALL’OSPEDALE LO STRANIERO. DENUNCIA A PIEDE LIBERO PER LO ZIO. PONTECAGNANO (SA): Uno straniero originario del Senegal nel tardo pomeriggio di martedì ha molestato una tredicenne mentre era in attesa dell’autobus alla fermata. Il fatto è avvenuto nei pressi del Bar Primavera zona littoranea. La ragazzina era in attesa dell’autobus e il senegalese si è avvicinato improvvisamente, iniziando a palparla, la ragazzina cerca di respingerlo, ma l’uomo la afferra con violenza per un braccio e cerca di trascinarla via. Proprio di fronte alla fermata è presente il Bar Primavera, dove all’interno si trovava lo zio paterno della ragazzina S.E. che attraverso le vetrate ha visto la scena e si è precipitato in difesa della nipote.
Lo zio era in compagnia di un amico non ancora identificato che si è unito per aiutare la piccola. I due hanno attraversato la strada e, stando ai testimoni, non hanno proferito parola ma hanno iniziato a colpire l’africano. Pugni e calci, fino a quando lo straniero si è accasciato, continuando ancora con qualche calcio ai genitali.

Lo zio accompagna la ragazzina al Bar dove cerca di tranquillizzarla con l’aiuto della proprietaria del bar, offrendole qualcosa da bere e nel frattempo visto che il senegalese giaceva a terra ha chiamato le forze dell’ordine comunicando quanto accaduto.

Giunti sul luogo i Carabinieri hanno fatto trasportare l’africano in ospedale in stato di fermo e dopo aver raccolto le testimonianze e i rilievi del caso hanno posto in stato di fermo lo zio della ragazzina portandolo in caserma. L’uomo ne è uscito dopo 4 ore con una denuncia a piede libero per lesioni personali volontarie.

Marzia Stefanini




fonte

ENNESIMO EPISODIO DI MOLESTIE SESSUALI AI DANNI DI MINORI, INTERVIENE LO ZIO PATERNO CHE CON UN AMICO MANDANO ALL’OSPEDALE LO STRANIERO. DENUNCIA A PIEDE LIBERO PER LO ZIO.

PONTECAGNANO (SA): Uno straniero originario del Senegal nel tardo pomeriggio di martedì ha molestato una tredicenne mentre era in attesa dell’autobus alla fermata. Il fatto è avvenuto nei pressi del Bar Primavera zona littoranea. La ragazzina era in attesa dell’autobus e il senegalese si è avvicinato improvvisamente, iniziando a palparla, la ragazzina cerca di respingerlo, ma l’uomo la afferra con violenza per un braccio e cerca di trascinarla via. Proprio di fronte alla fermata è presente il Bar Primavera, dove all’interno si trovava lo zio paterno della ragazzina S.E. che attraverso le vetrate ha visto la scena e si è precipitato in difesa della nipote.
Lo zio era in compagnia di un amico non ancora identificato che si è unito per aiutare la piccola. I due hanno attraversato la strada e, stando ai testimoni, non hanno proferito parola ma hanno iniziato a colpire l’africano. Pugni e calci, fino a quando lo straniero si è accasciato, continuando ancora con qualche calcio ai genitali.
- See more at: http://www.gazzettadellasera.com/senegalese-molesta-13enne-lo-zio-della-bimba-vede-tutto-lo-massacra-arrestato-lo-zio/#sthash.kCQty66m.dpuf