domenica 13 settembre 2015

Taliban, Italia donne segregate dai mariti



La testimonianza di due donne, protagoniste di due esperienze molto difficili. S., costretta a sposarsi in Marocco, ancora minorenne, contro la propria volontà e grazie ad un inganno di suo padre e T., moglie italiana di un uomo musulmano. "Dopo due anni di vita insieme il suo comportamento nei miei confronti è profondamente cambiato, ha cominciato a dire che ero un'infedele e che avrei dovuto convertirmi all'Islam. Poi ho scoperto che si era sposato anche con una donna araba, anche se nel nostro Paese è proibito"




fonte