sabato 19 settembre 2015

MAROCCHINI UBRIACHI INSULTANO RAGAZZINE VENGONO MASSACRATI DA 4 ITALIANI




Lidi di Ravenna. Un gruppo di ragazzine si trova lungo la pineta che costeggia gli stabilimenti balneari, un classico pomeriggio di gioco tra amichette. Poco distante un gruppo di nordafricani accampati sul selciato e con birre in mano.

Alla vista delle ragazzine i nordafricani hanno cominciato a lanciare apprezzamenti pesanti, insulti e gesti alquanto eloquenti. Le minorenni spaventate si sono allontanate, ma tutto inutilmente, il gruppo di balordi ha continuato a seguirle lungo la pineta.

Le ragazzine, spaventate e intimorite si avvicinano ad uno stabilimento balneare e proprio qui trovano la loro salvezza. Un gruppo di ragazzi Italiani sta consumando presso il Bar dello stabilimento balneare, quando uno di loro alla vista delle ragazzine che correvano piangendo, non ci ha pensato sopra 2 volte, correndo verso di loro per capire cosa stava accadendo.

L’uomo scorge subito dietro loro il gruppo di extracomunitari che le sta insultando in ogni modo, cerca da subito di calmare gli stranieri ma senza alcun esito, anzi uno degli stranieri lancia in direzione del ragazzo una bottiglia di birra, fortunatamente senza colpirlo.

Il ragazzo in un istante chiama aiuto ai suoi compagni e si ritrovano 4 italiani contro 6 extracomunitari a difesa delle minorenni. Da qui ne nasce una copiosa rissa, in cui gli italiani hanno avuto la meglio. I nordafricani in preda ai fumi dell’alcol, dopo averle prese di santa ragione, sono fuggiti all’interno della pineta in direzione di marina di Romea.

I 4 ragazzi hanno ancora accompagnato presso le loro abitazioni le ragazzine, ricevendo i ringraziamenti dalle famiglie. Una brutta storia finita bene grazie all’altruismo e valore di questi 4 ragazzi italiani.


fonte