sabato 18 luglio 2015

IMMIGRATO STUPRA UNA RAGAZZA SUL TRENO

Pomeriggio di paura su un regionale della Toscana: extracomunitario stupra una studentessa rimasta sola sul convoglio

È stato arrestato dopo una settimana dal giorno in cui aveva aggredito e violentato una ragazza di 20 anni sul treno che Livorno porta a Pisa.

Nel pomeriggio di sabato 11 luglio la studentessa è salita a Livorno sul treno regionale diretto a Pisa, trovandosi da sola nel vagone. Poco dopo è salito un uomo che le si è seduto accanto, approcciandola in maniera pressante. La ragazza si è alzata per allontanarsi, ma l'uomo l'ha raggiunta, afferrata, gettata a terra e le ha usato violenza.

Quando il treno è arrivato in stazione a Pisa, la ventenne è andata dal capotreno per denunciare la violenza. A quel punto è scattato l'allarme. Gli agenti della Polfer hanno setacciato tutte le carrozze, trovando l'immigrato nascosto in una dei bagni del treno.

L'uomo è stato arrestato grazie alle informazioni raccolte dalla testimonianza della giovane, alle immagini delle videocamere interne al treno e all'intervento della polizia ferroviaria. La dirigente della squadra mobile pisana, Rita Sverdigliozzi, ha sottolineato "l'apporto prezioso fornito dal sistema di video-sorveglianza all'interno dei vagoni, che rappresenta una strategia capace di incrementare il senso di sicurezza dei cittadini".

Anche se non sono state sufficienti per evitare lo stupro per mano dello straniero.

fonte