giovedì 16 aprile 2015

“IN CASA SONO ARMATO: SE ENTRA UN LADRO SPARO. MEGLIO UN PROCESSO CHE UN FUNERALE”: VITTORIO FELTRI A RUOTA LIBERA ALLA “ZANZARA” SU RADIO 24

 Feltri: “Ho una pistola, se arriva un ladro sparo. Meglio un processo che un funerale”




“Quello che è illegale va eliminato. Esattamente come avviene per tutti i cittadini italiani.Se i campi rom sono illegali, è evidente che vanno tolti. Non mi sembra di fare un ragionamento fascista, ma legalitario. I razzisti sono quelli che pensano a un trattamento diverso per i rom”. Così Vittorio Feltri, editorialista de Il Giornale, interviene a ‘La Zanzara’(Radio 24) sulla polemica nata dopo le dichiarazioni del leader della Lega Nord, Matteo Salvini.O. MEGLIO UN PROCESSO CHE UN FUNERALE”: VITTORIO FELTRI A RUOTA LIBERA ALLA “ZANZARA” SU RADIO 24


E’ evidente che non tutti hanno le possibilità, anche se molti di loro rubano parecchio. C’è comunque una graduatoria per avere le case popolari e si sottopongono, quindi, alle stesse regole che disciplinano la nostra vita. Vogliamo solo che si rispetti la legalità”. Feltri, poi, interviene anche sulla questione sicurezza.

“A casa, a Bergamo – dice – ho una pistola calibro 7,65 registrata regolarmente. Se dovesse arrivare un ladro la prima cosa che faccio è sparare. Preferisco un brutto processo a un bel funerale. Nn vedo nessun problema e – prosegue – segnalo che la maggior parte dei fatti di sangue in Italia vengono effettuati con il coltello e non per questo è stata abolita la vendita dei coltelli. Non sono pericolose le armi, ma le persone che le maneggiano”


fonte