venerdì 14 novembre 2014

Femen a san Pietro, gesti osceni con un crocifisso tra le gambe



14 nov – L’insulto ai simboli crestiani continua nell’indifferenza della Chiesa. Seno nudo scritte sul seno e crocifisso alla mano. Dopo la protesta del 19 dicembre scorso a seno nudo davanti alla basilica di San Pietro, le militanti sono tornate questa mattina in piazza e poco dopo le 11 hanno inscenato una nuova protesta.

Tra lo stupore dei turisti in visita al Vaticano, le tre attiviste hanno iniziato a spogliarsi e dopo essersi tolte la maglietta si sono inginocchiate davanti all’obelisco di piazza San Pietro mimando gesti osceni con un crocefisso.
 
Sulla schiena la scritta “Keep it inside”. Poi hanno urlato: “Il Papa non è un politico”. La polizia è immediatamente intervenuta e le tre attiviste sono state fermate e portate via.
Ieri si erano presentate dalla Innocenzi (si presume d’accordo con i dirigenti della trasmissione).
“I nostri diritti sono in pericolo: siamo qui per rivendicare laicità, la separazione tra Stato e Chiesa”. Cinque donne di Femen, il movimento femminista di protesta ucraino, protestano in diretta contro l’annunciato intervento di Papa Francesco al Parlamento europeo previsto per il prossimo 25 novembre. Ma l’ospite in collegamento da Milano, l’imprenditore Gian Luca Brambilla, non ci sta e abbandona lo studio di Anno Uno: “Scusate – spiega – ma non sono venuto in una trasmissione in cui si offende la Chiesa cattolica e il Papa”




fonte