lunedì 27 ottobre 2014

Veneto, la proposta dell'assessore: "Una piazza per Mussolini"



L'assessore ai Lavori Pubblici di Monselice, nel Padovano: "Ormai è tempo di guardare avanti e ricordare quanto di buono ha fatto il Duce"


"Taxista per favore mi porti in piazza Mussolini": la frase non è tratta da un romanzo storico, ma potrebbe presto essere realtà a Monselice, in provincia di Padova.

La proposta di intitolare una piazza al Duce viene infatti dall'assessore ai Lavori Pubblici della città veneta, Andrea Tasinato.

Si tratterebbe di uno spazio di nuova costruzione, situato nella locale frazione di San Bortolo. "Qualcuno mi potrà dire che intitolare una piazza al Duce non è opportuno - spiega Tasinato al Mattino di Padova - Bene, a queste posizioni nemmeno risponderò. Qualcun altro potrebbe invece farmi presente che esistono figure, magari legate alla città e al territorio, che meritano maggiormente l’intitolazione di una piazza a Monselice: in questo caso sono prontissimo al dialogo".

A chi lo accusa di voler solo provocare, l'assessore risponde per le rime: "Non è da me provocare, tanto meno con temi delicati e di spessore come questo. Intitolare una piazza a Benito Mussolini è una proposta che vale tanto quanto qualsiasi altra iniziativa di toponomastica." Insomma, per Tasinato a quasi settant'anni dalla morte del Duce i tempi sono ormai maturi per "guardare avanti" e ricordare anche "innovazioni e benefici i cui frutti sono arrivati sino a noi". Nel caso in cui la sua proposta dovesse andare in porto, l'assessore spera di inaugurare la piazza entro Natale. Con un'ospite d'eccezione: Alessandra Mussolini, che del Duce è nipote.



fonte