lunedì 13 ottobre 2014

Trattori marciano su Calais contro clandestini





Centinaia di cittadini sono scesi per le strade di Calais, ormai da mesi sotto l’assedio di clandestini targati Mare Nostrum, per chiedere il blocco del massiccio afflusso di immigrati che cercano di entrare illegalmente in Gran Bretagna attraverso il porto francese.

Negozianti, funzionari di polizia e contadini a bordo dei loro trattori.

“La polizia non può più garantire la sicurezza dei residenti di Calais, per questo chiediamo al ministero dell’Interno di aumentare il numero dei poliziotti”, ha affermato Thierry Depuyt, manager regionale del sindacato di polizia, che ha organizzato il corteo.

Gli abitanti di Calais sono preoccupati per il continuo arrivo di africani e la rabbia ha fatto nascere un nuovo gruppo chiamato “Sauvons Calais” (Salviamo Calais), un’organizzazione che su Facebook ha già raggruppato più di 8.500 persone.

L’organizzazione si definisce “anti-immigrazione e contro i gruppi pro-migranti”.

fonte