domenica 26 ottobre 2014

Ravenna: marocchino ubriaco danneggia auto e prende a calci e pugni i Cc




26 ottobre – Domenica mattina i Carabinieri della Compagnia di Ravenna hanno arrestato un marocchino per i reati di violenza, minaccia, resistenza e oltraggio a pubblico ufficiale e danneggiamento aggravato.
Erano circa le 8 quando la pattuglia della Stazione di Russi ha notato un individuo in bicicletta a San Pancrazio, che in sella ad una bicicletta ed in evidente stato di ubriachezza, stava creando disagio alla circolazione stradale e ai passanti. Il 22enne continuava a tagliare in maniera pericolosa la strada provinciale di Russi, costringendo i veicoli a rallentare per non investirlo, obbligando gli automobilisti a fermarsi. E così l’uomo li avvicinava e colpiva con calci e pugni le macchine danneggiandole.

I militari dell’Arma, accertata la situazione, hanno identificato il soggetto che non solo si rifiutava di fornire i documenti di identità, ma persisteva nell’atteggiamento aggressivo, rispondendo con frasi minacciose e insultando i passanti e i militari . I Carabinieri lo hanno fatto sedere in macchina in attesa di rinforzi; giunta la pattuglia del Radiomobile della Compagnia di Ravenna in supporto, l’uomo si è agitato ancora di più e con un morso ha strappato un pezzo del sedile del veicolo militare procurando un danno alla tappezzeria.
Nel tentativo di tranquillizzarlo i Carabinieri sono stati aggrediti con calci e pugni. Alla luce dei fatti A.S., 22 anni, è stato dichiarato in stato di arresto ed accompagnato in camera di sicurezza in attesa del giudizio direttissimo che si celebrerà domani mattina.

ravennatoday.it