giovedì 23 ottobre 2014

Mille clandestini sbarcano in Sicilia: “Scappiamo anche da Ebola”



23 ottobre  – Oltre mille migranti sono sbarcati tra il 22 e il 23 ottobre in Sicilia, tra Messina, Catania e Augusta dove 507 migranti siriani e subsahariani sono stati soccorsi in tre differenti operazioni dalle navi della Marina Militare. Tredici i casi di scabbia accertati da Medici Senza Frontiere e tanta paura anche nei migranti per il rischio Ebola, oggi una causa in più per fuggire come racconta questo ragazzo nigeriano che preferisce non farsi riprendere in volto

“In Nigeria abbiamo tutti paura dell’Ebola, è un grande disagio per noi. Io vengo dal Nord della Nigeria, ma quando è cominciato l’allarme nel Sud del Paese, molti miei amici si sono trasferiti a Nord. Io ho lasciato la Nigeria due mesi fa e sono stato due settimane nel deserto del Sahara prima di raggiungere la Libia, ora sono felice di essere qui e ringrazio gli italiani che ci hanno salvati”.

“Siamo partiti lunedì dalla Libia e a un certo punto abbiamo perso la nostra direzione e abbiamo avuto paura”. Il video dell’arrivo

La Nigeria è stata dichiarata libera dal virus Ebola dall’Organizzazione mondiale della Sanità, a differenza della Guinea, Sierra Leone e Liberia. La paura però è rimasta come testimoniano i molti ragazzi africani che sbarcano sulle nostre coste. Per un gruppo di migranti maghrebini sbarcati ad Augusta è stata invece avviata la procedura di rimpatrio nei loro paesi d’origini secondo le nuove disposizioni del ministero dell’Interno. (askanews)