mercoledì 15 ottobre 2014

Angeli del fango di giorno e ladri alla sera, ora sono 13 gli sciacalli arrestati



I carabinieri hanno arrestato cinque persone, scoperte a rubare da un container contenente materiale alluvionato della Upim. Con questi il bilancio degli sciacalli finiti in manette sale a tredici


Ieri nella prima serata, nel corso dei vari servizi di anti sciacallaggio dislocati nelle zone cittadine colpite dall'alluvione, il personale della Compagnia Centro, con la quale hanno poi collaborato i colleghi del Nucleo Radiomobile, mentre transitava tra via Granello e via Perini, tratto di strada tra gli esercizi commerciali Upim e Oviesse, ha notato che uno dei container con all'interno merce di vario tipo alluvionata e già sigillata nel pomeriggio era stato aperto.

Ne è uscito uno straniero, trascinando un sacco pieno di mercanzie, per poi rientrare all'interno del container stesso, dove vi erano altre 4 persone, tra cui una donna, intente a riempire altri sacchi.

Bloccati e identificati come due nordafricani di 37 e 47 anni, due portoghesi di 42 e 32 anni e una bosniaca di 37 anni, esperiti gli accertamenti del caso, sono stati arrestati per furto aggravato in concorso. La refurtiva recuperata è stata riconsegnata ai responsabili dell'Upim.

Questa mattina sono stati processati con rito direttissimo. Successivamente si è scoperto che i tunisini, in mattinata e nei giorni precedenti hanno prestato aiuto ai commercianti alluvionati spalando il fango, mentre i due portoghesi erano operai edili impegnati nella ristrutturazione di un nuovo negozio in quella via.

Il servizio antisciacallaggio svolto dai carabinieri, nei giorni scorsi, ha già prodotto otto arresti in diversi episodi: il 10 ottobre, poche ore dopo la calamità, in via XX Settembre, due donne dell'Est, di 33 e 27 anni, sono state sorprese dal Nucleo Radiomobile mentre asportavano merce dall'Upim.

La notte successiva, all'interno del supermercato Billa, la Compagnia Centro ha arrestato altri due uomini di 22 e 39 anni. La notte del 12 ottobre, altri 4 soggetti dell'Est di cui un uomo, di età compresa tra 19 e 51 anni, sono stati arrestati da un equipaggio del Nucleo Radiomobile, sempre all'interno del supermercato Billa.


fonte