lunedì 29 settembre 2014

45enne stuprata nel giardino di casa, arrestato marocchino


29 settembre – Khalid Ouadi, marocchino di di 34 anni, è stato arrestato dai carabinieri dopo due giornate intense di indagini. Su di lui pesa l’accusa  di uno stupro perpetrato ai danni di una donna, di quarantacinque anni, ad Opicina martedì scorso.

La donna, che ha subito la violenza nel proprio giardino di casa in pieno giorno, ha riconosciuto l’uomo dalle fotografie degli inquirenti. Grazie a questa segnalazione i Carabinieri sono arrivati a Ouadi.
Da una prima ricostruzione pare che l’uomo, verso le 14, sia entrato nel giardino della vittima, che in quel momento era impegnata a curare i fiori, scavalcando il muretto di recinzione ed abbia subito immobilizzato la donna. L’uomo, brandendo un attrezzo in ferro, le ha intimato di non urlare e minacciandola di morte, l’ha bloccata con un cappio al collo ricavato dalla propria cintura ed ha abusato di lei.
La vittima terrorizzata ha cercato di difendersi, ma senza riuscirci. Appena ritrovate le forze ha chiamato i Carabinieri che, grazie ad una descrizione dettagliata ed al riconoscimento della foto segnaletica, hanno iniziato la caccia all’uomo.

Sabato pomeriggio Khalid Ouadil è stato fermato in un bar di Opicina, con tanto di coltello e taglierino in tasca. Ora si trova al Coroneo e su di lui pesa l’accusa di violenza sessuale, lesioni personali, violazione di domicilio e detenzione del taglierino e del coltello. Ma il marocchino dichiara “Non sono stato io, non c’entro nulla con la vicenda”…

fonte