mercoledì 7 maggio 2014

Immigrati: oggi 1780 sbarcati, tra loro anche neonati


sbarchi 


7 mag. – 1780 clandestini sbarcati oggi .  La Nave ‘San Giorgio’ della Marina militare questo pomeriggio e’ approdata ad Augusta con i 1.142 immigrati soccorsi nel corso dell’operazione ‘Mare nostrum’.

Tra questi anche un bimbo di pochi giorni.
Alcune ore prima, alle 14, in 298 erano sbarcati a Pozzallo. Tra loro 19 minori, compreso un neonato di due mesi e una donna in stato di gravidanza.
A bordo anche uno straniero deceduto durante la traversata sulla carretta del mare. A Catania, invece, il pattugliatore della Marina militare ‘Sirio’ con 340 persone, tra cui 30 minori e 71 donne, siriani, somali, etiopi, eritrei e nigeriani.

Manes Bernardini – “Contro l’invasione dei profughi serve l’ammutinamento dei sindaci: abbiamo bisogno di primi cittadini dalla schiena dritta, che non abbassino la testa di fronte ai vergognosi diktat di ministero e prefetture”. Il capogruppo leghista nel Comune di Bologna e consigliere regionale Manes Bernardini invita così i primi cittadini dei Comuni bolognesi ad “astenersi dall’accoglienza” dei circa 300 migranti attesi nel suo  territorio. “Dicendo ‘sì’ agli invii – prosegue Bernardini – i sindaci legittimeranno l’invasione, che avrà ricadute pesantissime sotto i profili igienico sanitario e della sicurezza“.

Ricordando poi che “l’operazione Mare Nostrum costa 9,3 milioni di euro al mese, soldi sottratti al nostro welfare e alle politiche del lavoro per i nostri giovani e padri disoccupati“. Il capogruppo del Carroccio sollecita dunque un “gesto di civile disobbedienza” giudicandolo “un obbligo di coscienza” poichè, conclude, “meglio essere disobbedienti che complici”.
Non usa mezzi termini neanche il segretario nazionale della Lega Nord Emilia Fabio Rainieri per il quale “ad Alfano e a Renzi va l’oscar della vergogna”. Nel mirino c’è soprattutto il Viminale che, sostiene il segretario leghista, “invece di risolvere il problema degli immigrati si dedica a dialogare con i capi ultras e con i tifosi violenti”. (Imolaoggi)